74
2014
NUMERO 3
Donne piemontesi protagoniste della politica
Sono stati presentati il 24 settembre a Palazzo Lascaris
quattro volumi della collana
Donna & Donne
,
ideata dalla Consulta femminile regionale in
collaborazione con l’Istituto di studi storici
Salvemini, dedicati a quattro protagoni-
ste torinesi della politica recentemente
scomparse. Si tratta, in particolare,
di Maria Magnani Noya, primo sin-
daco donna della Città di Torino,
dal 1987 al 1990; Giovanna Catta-
neo Incisa, sindaco della Città di Torino
dal febbraio al dicembre 1992; Nicoletta
Casiraghi, prima donna eletta presidente del
Consiglio e della Giunta provinciale di Torino, dal
1985 al 1990; Angiola Massucco Costa, parlamentare
per il Partito comunista italiano nel 1963 e consigliera co-
munale a Torino tra il 1970 e il ‘75. I volumi - realizzati attraverso attente
ricerche negli archivi locali, nazionali ed europei e incontri con persone
che a diverso titolo le hanno conosciute - si compon-
gono di un saggio biografico introduttivo, che ne
evidenzia i percorsi umani e politici; interviste a
protagonisti della politica, della cultura e
della società civile con cui hanno con-
diviso battaglie e ideali; un’appen-
dice documentaria che ripropone il
testo di alcuni discorsi pubblici; un
ricco inserto iconografico.
Con la vicepresidente del Consiglio regio-
nale Daniela Ruffino, delegata alla Consulta
femminile regionale, sono intervenute la pre-
sidente della Consulta Maria Agnese Vercellotti
Moffa e il vicepresidente dell’Istituto Salvemini Mar-
co Brunazzi. Prossimamente la Consulta provvederà a
presentare ogni singolo volume attraverso un convegno
dedicato a ogni protagonista e farà pervenire l’intera collana a tutte le
biblioteche del Piemonte per renderla fruibile ai cittadini. (ct)
“Region Europe. The construction of the European Re-
gion and its role in the world”: è l’iniziativa promossa, dal
13 ottobre al 21 novembre, dalla Consulta europea in col-
laborazione con l’Università degli Studi di Torino. Il pro-
getto, ospitato nelle aule del Campus Einaudi, affronterà
numerosi temi: dalla politica al ruolo dell’Ue nelle relazio-
ni internazionali, fino ai dibattiti sulle realtà economiche,
sociali e di integrazione dei paesi membri. Le lectures sa-
ranno tenute da docenti italiani ed europei. Del program-
ma fa parte anche “Europe from Outside Seminars”, un
ciclo di sei seminari che coinvolge professori ed esperti da
Africa, Asia e Americhe, focalizzato sulle percezioni ester-
ne dell’Ue come attore globale.
“Region Europe” è rivolto a studenti provenienti da univer-
sità non europee (Russia, Cina, Filippine, Brasile e Argen-
tina) e a giovani dell’Università di Torino iscritti ai corsi
di laurea magistrale del Dipartimento di Culture, politica
e società.
La opening lecture, “EU facing the challenges of the emer-
ging Multipolar world” sarà tenuta dal professor Mario
Telò, Université Libre de Bruxelles. Le lectures e gli “Euro-
pe from Outside Seminars” sono inoltre aperti al pubblico.
Per info:
L’Europanelmondo
O R G A N I S M I C O N S U LTIV I
Una proposta di legge per istituire il titolo di Cavaliere della Liberazione,
onorando le donne e gli uomini che combatterono per la Resistenza e per
un’Italia senza oppressori. Presentata alla Camera dal parlamentare piemon-
tese Umberto D’Ottavio, la proposta è stata sottoscritta da una settantina
di deputati. “Speriamo di poter consegnare questa onorificenza il prossimo
25 aprile”, ha affermato Nino Boeti, vicepresidente del Consiglio regionale
delegato al Comitato Resistenza e Costituzione. “Abbiamo già la lista dei
partigiani e cercheremo di individuarne altri con l’aiuto delle molte associa-
zioni che fanno parte del Comitato. Quando il titolo sarà assegnato a ognuno
di loro con decreto del Presidente della Repubblica, il sindaco del paese di
residenza lo consegnerà con una cerimonia pubblica”.
Sul tema invece del contributo delle donne alla guerra di liberazione e alla
formazione di una Repubblica democratica il Comitato Resistenza e Costitu-
zione insieme alla Casa della Resistenza organizza un convegno a Verbania, il
10 ottobre, nella sede dell’associazione (via Turati 9). L’incontro, intitolato
Gi-
sella e le ragazze della Resistenza
e rivolto soprattutto ai ragazzi delle scuole
superiori, parte dalla figura di Gisella Floreanini per poi raccontare il percorso
di vita e le scelte di alcune donne che hanno dato la vita per la buona politica.
I Cavalieri della Liberazione
1...,66,67,68,69,70,71,72,73,74,75 77,78,79,80,81,82,83,84,85,86,...100