Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Solidarietà per l’Abruzzo

Foto del comunicato stampa Partirà nelle prossime settimane il cantiere per la costruzione del nuovo asilo di Tempera, frazione de L’Aquila, finanziato con il contributo del Comitato di Solidarietà della Regione Piemonte. Il presidente del Consiglio regionale Valerio Cattaneo ha incontrato il 24 novembre a L’Aquila, dove si tiene l’assemblea della Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali, la responsabile del Comitato Tempera emergenza terremoto onlus Linda Ciuffini, già capo-campo di Tempera, e l’ingegner Sergio Alfonsetti, progettista dell’asilo nido.
“Il cantiere partirà entro il mese di gennaio - dice Cattaneo - e vedrà il concorso di fondi della Regione Abruzzo, del Comitato di Solidarietà del Piemonte, che partecipa per 100mila euro. L’iniziativa ci era stata segnalata dal Coordinamento provinciale dei volontari della Protezione civile di Cuneo, che hanno operato per lungo tempo a Tempera, dopo il devastante terremoto del 2009. Ho molto apprezzato l’impegno e l’attivismo dei rappresentanti del Comitato e desidero ringraziare in modo particolare l’ingegner Alfonsetti, un giovane professionista, che ha preparato il progetto a titolo gratuito, mettendolo a disposizione del Comune, un esempio di dedizione che mi ha molto colpito”.
L’asilo nido, destinato ai bambini fra zero e tre anni, avrà 35 posti disponibili. Alla realizzazione concorrerà anche il contributo di 50mila dollari, ricevuto recentemente dal Comitato a seguito dell’asta internazionale del tartufo di Grinzane d’Alba (CN).
“Da parte della signora Ciuffini - prosegue Cattaneo - mi è stato espresso un caloroso ringraziamento per la generosità dei piemontesi che hanno operato nell’emergenza terremoto, con uomini e mezzi, che continuano a dedicare la loro attenzione al futuro di Tempera. Vi è ancora una situazione molto difficile, con macerie che vengono rimosse solo in questi giorni, ma da parte di tutti c’è una grande volontà di ricostruire. L’asilo nido rappresenta non solo un servizio importante per la comunità locale ma anche un simbolo della rinascita di Tempera dopo questo gravissimo evento”.

dtomatis