Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Piano socio-sanitario a Cuneo

Foto del comunicato stampa La Commissione Sanità del Consiglio regionale è giunta a Cuneo, presso il Salone Incontri della Provincia, per incontrare le associazioni di categoria e gli enti locali. Questa mattina, alla presenza di Carla Spagnuolo, presidente della Commissione, Nino Boeti, vicepresidente, Paolo Monferino, assessore regionale alla Sanità e all’Assistenza, è intervenuta Gianna Gancia, presidente della Provincia di Cuneo, che ha espresso parere favorevole alla proposta di nuovo Piano socio-sanitario regionale, congratulandosi per l’attenzione che il Consiglio regionale ha rivolto verso il tema del contenimento dei costi.

Molti sindaci del Cuneese, e alcuni rappresentanti locali di associazioni e sindacati, hanno espresso preoccupazione per la proposta di accorpamento di Asl e Aso e i presupposti tagli ai fondi regionali. Questi gli enti intervenuti: Comune di Ceva, Comune di Demonte, Cipes Cuneo, Comune di Sommariva Bosco, Comune di Santa Vittoria, Cisl Cuneo, Cgil Cuneo, Comune di Saluzzo, Confcooperative, Comune di Bra, Comune di Cuneo, Comune di Verzuolo, Comune di Alba, Comune di Fossano, Unione Industriale, Comune di Bernezzo, Confagricoltura, Ordine dei farmacisti di Cuneo.

L’assessore Monferino è poi intervenuto per precisare che le disposizioni ministeriali impongono alla Regione di non superare la spesa per il personale rispetto a un tetto prefissato, corrispondente alla quota destinata nel 2004 meno l’1,4%.
Le audizioni continueranno domani, 25 novembre, a Biella, lunedì 28 a Vercelli, martedì 29 ad Alessandria e giovedì 1° dicembre a Novara.

pmorelli

La proposta di Piano socio-sanitario in sintesi