Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

L'Europa e la pace

Foto del comunicato stampa Un continente evoluto e ricco come l’Europa è stato protagonista di due guerre sanguinose nel novecento. Oggi c’è l’Unione europea, che tra luci e ombre è tra le ragioni di una lunga stagione di pace. Questo e molto altro nella lezione tenuta nella mattinata di venerdì 29 novembre dal professor Giuseppe Porro, della facoltà di Giurisprudenza, Università di Torino, docente di diritto internazionale dell’economia. Porro ha ricordato che “qualche anno fa i sondaggi italiani sulla percezione dell’Unione europea, davano plebisciti di assensi e consensi. Oggi, che ci siamo resi conto di quante imposizioni comporti l’Ue, probabilmente molti connazionali hanno un’immagine meno positiva dell’Europa. Tuttavia non dobbiamo dimenticare cosa significhi, anche in termini di concordia tra i popoli un’istituzione simile”.

Ha portato i saluti del Consiglio il vicepresidente Fabrizio Comba, delegato alla Consulta europea, organizzatrice di questo evento, inserito in un ciclo di 22 convegni, rivolti agli studenti delle scuole superiori del Piemonte e propedeutico al concorso “Diventiamo cittadini europei”. Erano presenti 170 allievi di sei scuole piemontesi, cinque di Torino (Russel Moro, Levi Arduino, Sommeiller, Martinetti e Berti) e una di Collegno, il Curie, con 12 insegnanti.