Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Premiazione a Palazzo Lascaris

Foto del comunicato stampa La centralità della persona nei migliori progetti della pubblica amministrazione e del volontariato: è questo l’argomento che ha ispirato il Premio “Persona e Comunità”, istituito dal Centro studi cultura e società di Torino con il patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio regionale del Piemonte, Provincia di Torino, Comune di Torino e Ufficio scolastico regionale per il Piemonte.
La cerimonia di premiazione si è svolta a Palazzo Lascaris, sede dell’Assemblea regionale del Piemonte, il giorno 28 febbraio 2014.
Il programma ha anche compreso un momento di approfondimento e di discussione sulle strategie e iniziative per valorizzare e diffondere le migliori esperienze finalizzate allo sviluppo, al benessere e alla cura della persona nel rapporto con le pubbliche amministrazioni e le organizzazioni no profit.
L’intento è quello di ricercare un miglioramento concreto della qualità della vita, in un’ottica di servizi offerti alla persona e ai cittadini.
“Emerge la necessità che la nostra comunità debba essere concreta, visibile, tangibile; una comunità né troppo grande né troppo piccola, territorialmente definita, dotata di vasti poteri, che dia a tutte le attività quell’indispensabile coordinamento, quell’efficienza, quel rispetto della personalità umana, della cultura e dell’arte che la civiltà dell’uomo ha realizzato nei suoi luoghi migliori. Si tratta, in fondo, della filosofia che ha sempre orientato l’operato di Adriano Olivetti”, ha sottolineato Ernesto Vidotto, coordinatore del Centro studi cultura e società.
Numerosi sono stati gli interventi, tra i quali quello di Sergio Crescimanno, già segretario generale del Consiglio regionale del Piemonte.

mbocchio


L'elenco dei premiati