Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Elezioni europee 2014

Foto del comunicato stampa
Dovrebbero essere cinque i rappresentanti piemontesi al Parlamento europeo, eletti nella Circoscrizione Nord Ovest che comprende anche Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta, e che assegna venti seggi.
Erano oltre 4 milioni e 500 mila i piemontesi chiamati alle urne, e per quanto riguarda l’affluenza un cittadino su due si è recato a votare facendo attestare la percentuale sul 67,44% (contro il 71,19% della tornata precedente) con la provincia di Biella che fa registrare il 69,85% e quella di Asti il 69,12%. Fanalino di coda il Verbano Cusio Ossola con il 63,07%.
Risultati finali: il Pd, fedele alla tendenza nazionale, raccoglie il 40,75% dei consensi, davanti al Movimento 5 Stelle 21,63% e Forza Italia 15,75%. La Lega Nord fa poi registrare il 7,64% e Fratelli d’Italia chiude al 4,24%, dato superiore alla media nazionale, dove però il partito non ha superato la soglia di sbarramento.
Gli altri partiti nell’ordine: L’Altra Europa con Tsipras 4,14%, Nuovocentrodestra-Udc 3,10%, Verdi Europei-Green Italia 1,03%, Italia dei Valori 0,74%, Scelta Europea 0,72% e Io Cambio-Maie 0,21%.
Sulla base dei risultati ufficiosi, non ancora convalidati dagli organismi preposti, il Piemonte porta dunque al Parlamento di Strasburgo una delegazione di cinque parlamentari. I democratici eleggono la torinese Mercedes Bresso (già eurodeputato e presidente della Regione Piemonte, consigliere regionale uscente) e Daniele Viotti (40 anni, alessandrino di nascita e torinese d’adozione, attivista dei diritti civili).
Il Movimento 5 Stelle elegge Tiziana Beghin (42 anni, originaria di Genova, ma abita a Castelnuovo Bormida nell’Acquese, consulente aziendale), mentre la Lega Nord porta in Europa il deputato nazionale Gianluca Buonanno (classe 1966, già sindaco di Serravalle Sesia e di Varallo e consigliere regionale).
Buon risultato anche per l’ex assessore regionale al Turismo Alberto Cirio di Forza Italia (nato nel 1972, in passato vicesindaco e assessore al Comune di Alba, vicepresidente dell’Ente turismo di Alba, Bra, Langhe e Roero e attuale presidente dell’Ente fiera nazionale del tartufo bianco d’Alba).
A Strasburgo dovrebbe ritornare a sorpresa, dopo le scelte di Matteo Salvini eletto in più circoscrizioni, anche il torinese Mario Borghezio della Lega Nord, candidato nella Circoscrizione Centro. Già deputato nazionale e sottosegretario alla Giustizia nel primo Governo Berlusconi, Borghezio è eurodeputato dal 2001.

mbocchio