Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Mostra a Incisa Scapaccino

Foto del comunicato stampa Il carabiniere reale Giovanni Scapaccino, prima Medaglia d’oro dell’Esercito Italiano nacque nel paese, oggi in provincia di Asti, di Incisa, che ha completato la propria denominazione aggiungendo proprio il cognome del milite dell’Arma.
Venerdì 2 ottobre 2014, in questo comune, presso la Bottega del Borgo in piazza Giuseppe Garibaldi, in concomitanza con le celebrazioni per la riapertura della Chiesa di San Giovanni Battista, santuario della Virgo Fidelis patrona dei Carabinieri, sarà allestita per l’intera giornata la mostra che ripercorre la storia dell’Arma, inaugurata a Torino a Palazzo Lascaris lo scorso 14 luglio in occasione del Bicentenario di fondazione degli stessi Carabinieri e della consegna del Sigillo della Regione Piemonte.
La mostra sarà visitabile a partire dalle 10 del mattino. Il vescovo di Acqui Terme (Al), mons. Pier Giorgio Micchiardi, prenderà parte all’evento officiando la messa e scoprendo l’altare e la statua della Virgo Fidelis.
La mostra fotografica è stata realizzata dall’agenzia giornalistica Ansa in collaborazione con il Consiglio e la Giunta regionale del Piemonte. A inaugurarla era stato il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli, accompagnato dal presidente della Giunta regionale, Sergio Chiamparino, e dell’Assemblea piemontese, Mauro Laus.
È composta da una selezione delle immagini contenute nel volume fotografico che la stessa Ansa ha realizzato in occasione del Bicentenario dell’Arma. I cinque capitoli del volume e della mostra ripercorrono la storia dell’Arma e, in parallelo, quella dell’Italia. Dalle Patenti Regie che diedero vita ai carabinieri nel luglio di 200 anni fa, alla strage di Nassiriya, dalla battaglia di Pastrengo alle moderne missioni internazionali di pace, passando per le missioni di soccorso e la lotta al terrorismo e alla criminalità.

mbocchio

La gallery fotografica della mostra