Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Comitato fondo volontariato

Foto del comunicato stampa Nella seduta del 30 settembre il Consiglio regionale (con 35 voti favorevoli e 7 non votanti dei gruppi Forza Italia e Fratelli d’Italia) ha individuato quattro associazioni per il Comitato regionale di gestione del fondo speciale del volontariato.
Si tratta di: Orizzonti di vita Piemonte – Coordinamento regionale; Associazione Donatori Sangue Piemonte – Fidas Adsp; Associazione nazionale pubbliche assistenze comitato regionale – Anpas; Associazione volontari ospedalieri – Avo regionale Piemonte.
Infatti, in base al decreto ministeriale del 1997 e alla l.r. n. 30/1997, tra i componenti del Comitato di gestione devono essere annoverati quattro rappresentanti delle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e maggiormente presenti nel territorio regionale, su di un totale di quindici.
Il procedimento messo in atto dalla Giunta regionale e approvato dalla IV Commissione ha comportato una indicazione preliminare attraverso una votazione nell’ambito del Consiglio regionale del volontariato.
Il fondo è di quasi 4 milioni e mezzo di euro, in base all’accordo nazionale di riparto ed è in costante diminuzione dal 2003 quando era di 17 milioni.
Questa somma verrà ulteriormente ripartita tra i Centri di servizio che appoggiano le associazioni volontariato che operano sul territorio.
Dal 1° gennaio 2015, anche a per effetto del c.d. decreto “Salva Italia”, e per diminuire i costi aumentando l’efficienza delle strutture, i Centri di servizio sono stati accorpati in cinque macrozone: Torino, Cuneo, Alessandria-Asti, Novara-Vco, Vercelli-Biella.

abruno