Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Commemorato Michele Ferrero

Foto del comunicato stampa “Sabato scorso è scomparso Michele Ferrero, cavaliere del lavoro e protagonista internazionale dell’imprenditoria italiana, che ha reso onore al nostro Piemonte” ha esordito il presidente del Consiglio regionale, Mauro Laus, ricordando nella seduta del 17 febbraio la figura di chi ha portato avanti uno dei marchi agroalimentari più prestigiosi al mondo, deceduto a Montecarlo a quasi 90 anni.
“Con Michele Ferrero se ne va un imprenditore straordinario – ha continuato il presidente Laus - che ha saputo conquistare il mondo mantenendo l'azienda saldamente radicata al territorio. L'insegnamento che ci viene da Ferrero è che alla fine, su tutto, vince la qualità del prodotto, frutto di un'attenzione quasi esasperata che trasforma una semplice merce in eccellenza. Quella qualità è più forte di tanti miracoli dell'economia fondata sugli stratagemmi finanziari, sulle astuzie della Borsa, sui sotterfugi della speculazione. La storia di Michele Ferrero - e la significativa esperienza di welfare che la sua azienda ha saputo costruire ad Alba - dimostrano che, mettendo al centro il prodotto, alla fine si finisce per mettere al centro l'uomo”.
Il presidente ha chiuso la cerimonia dapprima informando che “la Regione parteciperà, in forma ufficiale, alle esequie” previste nella cattedrale di Alba il 18 febbraio alle 11 e, quindi, chiedendo un minuto di raccoglimento all’Assemblea.

abruno