Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Per i disturbi dello spettro autistico

Foto del comunicato stampa Nella seduta del 17 febbraio l'Assemblea regionale ha approvato, all'unanimità dei votanti, una mozione per il potenziamento delle politiche in materia di disturbi dello spettro autistico e l'approvazione in tempi rapidi di una normativa specifica di riferimento.

Il documento - illustrato dal primo firmatario Domenico Ravetti (Pd), presidente della Commissione Sanità, impegna la Giunta regionale "a sostenere le politiche di miglioramento della qualità degli interventi, attraverso specifici percorsi di formazione di tutti gli operatori coinvolti nella presa in carico del disturbo e a potenziare le attuali forme di coordinamento e collaborazione tra le istituzioni interessate, al fine di sostenere i processi d'inclusione scolastica e sociale delle persone con autismo; a sollecitare il Governo e il Parlamento affinché sia approvata una normativa statale di riferimento in materia, in particolare prevedendo l'istituzione, in collaborazione con le Regioni, di un registro di prevalenza di disturbi dello spettro autistico, la promozione, con adeguati finanziamenti, della ricerca nei vari aspetti del disturbo, da quelli genetici ed eziologici a quelli diagnostici e terapeutici, e istituisca il Fondo nazionale per l'autismo, finanziato con una quota vincolata nell'ambito dei finanziamenti sanitari nazionali destinati annualmente alle Regioni; a prevedere forme di politiche attive dirette ai familiari, dal punto di vista sia del sostegno sia dell'informazione e della formazione, avvalendosi anche delle associazioni di volontariato operanti in tale ambito".

ctagliani