Attività e programmi del Corecom

Foto del comunicato stampa

“Il Protocollo d’intesa siglato tra Consiglio e Giunta regionale rappresenta un modello virtuoso di collaborazione fra le istituzioni del Piemonte, per migliorare la gestione integrata e i servizi offerti ai cittadini”. Così Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale, ha aperto la conferenza stampa con cui è stata presentata, in particolare, la collaborazione tra i due Enti.
Due gli aspetti evidenziati: l’attivazione della cooperazione fra il Comitato regionale per le comunicazioni del Piemonte (Corecom) e gli Uffici relazioni con il pubblico (Urp) situati nei capoluoghi di Provincia, per lo svolgimento delle udienze di conciliazione in web conference; la sensibilizzazione degli utenti, attraverso la partecipazione attiva a programmi di formazione ed educazione sui temi del consumo critico, responsabile e consapevole.
“La firma del protocollo - ha sottolineato Monica Cerutti, assessore ai Diritti civili - è il risultato di una sinergia tra le strutture amministrative di tutto il territorio piemontese. L’attenzione per i diritti dei consumatori si sta esprimendo anche in numerose altre iniziative, tra cui il progetto ‘Una buona occasione’ realizzato dalle Regioni Piemonte, Valle d’Aosta e dal Ministero dello Sviluppo Economico, per sostenere la lotta agli sprechi alimentari ”.
Nel corso della conferenza, sono stati illustrati i risultati dell’attività svolta nel corso del 2014 e gli obiettivi per il 2015.
In particolare, in occasione dell’apertura del nuovo anno giudiziario, la Corte d’Appello di Torino ha preso in considerazione il resoconto del Corecom sui programmi relativi al 2014, in materia di controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche e utenti in ambito locale. “È un riconoscimento - ha concluso Bruno Geraci, presidente del Corecom Piemonte - di notevole importanza e unico in Italia. L’anno scorso abbiamo ricevuto più di 5.300 istanze, svolgendo circa 4.400 udienze, di cui l’83 per cento risolte positivamente”.
È emersa inoltre, la volontà di migliorare costantemente gli standard qualitativi raggiunti, per offrire ai cittadini servizi sempre più efficienti.
Molteplici gli ambiti di intervento del Corecom: dalla consulenza, gestione e controllo in materia di comunicazioni, alla garanzia della par condicio tra forze politiche, fino alla tutela della salute dai campi elettromagnetici e alla qualità del segnale Rai.
All’incontro hanno partecipato anche Tiziana Maglione ed Ezio Ercole, rispettivamente vicepresidente e commissario del Corecom e Nicola Sansalone, direttore del Servizio ispettivo dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom).
 

droselli
ecorreggia

 

 

I fatti in breve

  • Siglata intesa tra Consiglio e Giunta per migliorare la gestione integrata e i servizi offerti ai cittadini.
  • Illustrata l'attività svolta nel 2014 dal Corecom Piemonte e gli obiettivi per il 2015.
  • 83 per cento le udienze risolte dal Corecom positivamente nel corso del 2014.

Dichiarazioni

“Il Protocollo d’intesa siglato tra Consiglio e Giunta regionale rappresenta un modello virtuoso di collaborazione fra le istituzioni del Piemonte, per migliorare la gestione integrata e i servizi offerti ai cittadini”, ha dichiarato Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale.

“La firma del protocollo è il risultato di una sinergia tra le strutture amministrative di tutto il territorio piemontese. L’attenzione per i diritti dei consumatori si sta esprimendo anche in numerose altre iniziative, tra cui il progetto ‘Una buona occasione’ realizzato dalle Regioni Piemonte, Valle d’Aosta e dal Ministero dello Sviluppo Economico, per sostenere la lotta agli sprechi alimentari ”, ha sottolineato Monica Cerutti, assessore ai Diritti civili.

“Il riconoscimento della Corte d'Appello di Torino in occasione dell'apertura del nuovo anno giudiziario è di notevole importanza e unico in Italia. L’anno scorso abbiamo ricevuto più di 5.300 istanze, svolgendo circa 4.400 udienze, di cui l’83 per cento risolte positivamente”, ha evidenziato Bruno Geraci, presidente di Corecom Piemonte.

Link associati