Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Un ordine del giorno per gli ambulanti

Foto del comunicato stampa Impegnare la Giunta regionale a differire dal 28 febbraio al 30 aprile 2015 i termini di presentazione del modello della Verifica annuale regolarità aree pubbliche (Vara) per gli esercenti del commercio su area pubblica, su posteggio fisso o in forma itinerante. È quanto richiede l’ordine del giorno approvato il 24 febbraio all’unanimità dei votanti dall’Assemblea regionale.

Il documento - presentato dal primo firmatario Raffaele Gallo (Pd) e sottoscritto dai gruppi Scelta civica, Chiamparino per il Piemonte e Sel - è stato emendato dopo l’intervento dell’assessora alle Attività produttive Giuseppina De Santis che si è impegnata a presentare entro il 27 febbraio la relativa delibera.

Il documento impegna, inoltre, la Giunta regionale a sospendere temporaneamente l’applicazione dell’ordine del giorno n. 149, presentato dal M5S e approvato all’unanimità nel dicembre scorso, che chiedeva la sospensione di 24 mesi dell’obbligo di ottenere il rilascio del modello Vara, ad attivare con urgenza un tavolo di concertazione con i Comuni e le rappresentanze degli operatori su area pubblica, mirato a pervenire alla rivisitazione della normativa che regola il settore e a individuare, in accordo con i Comuni, misure economiche atte a sostenere il settore del commercio su area pubblica e a qualificarne l’attività.

ctagliani