Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Delegazione bielorussa

“La Regione non verrà meno al proprio ruolo istituzionale di facilitatrice tra le proposte di collaborazione avanzate dai rappresentati istituzionali della Repubblica di Bielorussia e i rappresentanti delle realtà industriali piemontesi”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus al termine del colloquio con la delegazione bielorussa, guidata dal primo ministro Andrei Kobyakov, che si è svolto giovedì 10 settembre a Palazzo Lascaris.

All’incontro - cui ha preso parte, per la Giunta regionale l’assessore alle Attività produttive Giuseppina De Santis - erano presenti il vice primo ministro Mikhail Rusy, i viceministri agli Affari esteri Aleksandr Guryanov, all’Industria Dzmitry Korchyk e all’Agricoltura Ihar Brylo, il direttore generale della fabbrica di trattori di Mtz di Minsk Dmutry Katerinich, l’ambasciatore di Bielorussia in Italia Evgeny Shestakov, il primo vicecapo del Gabinetto della presidenza del Consiglio dei ministri Aleksei Matyukhevich e i primi consiglieri dell’Ambasciata della Repubblica di Bielorussia Anatoly Glaz ed Evgeny Sobolevsky.

Il premier Kobyakov ha illustrato i molteplici campi in cui sarebbe auspicabile un rapporto tra Piemonte e Bielorussia: “dalla chimica all’agricoltura, dall’industria automobilistica alla produzione del legno, della pelle e della cellulosa. La Bielorussia è molto legata al Piemonte e, più in generale, all’Italia perché è l’unico paese al mondo che continua a ospitare i bambini di Chernobyl per aiutarli a recuperare la salute”.

 

I fatti in breve

  • La delegazione, ricevuta dal presidente del Consiglio regionale Mauro Laus, era guidata dal premier bielorusso Andrei Kobyakov.
  • Per la Giunta regionale era presente l'assessore alle Attività prioduttive Giuseppina De Santis.
  • Tra i possibili campi di collaborazione, la chimica, l’agricoltura, l’industria automobilistica, la produzione del legno, della pelle e della cellulosa. 

Dichiarazioni

“La Regione non verrà meno al proprio ruolo istituzionale di facilitatrice tra le proposte di collaborazione avanzate dai rappresentati istituzionali della Repubblica di Bielorussia e i rappresentanti delle realtà industriali piemontesi”, ha dichiarato Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale del Piemonte. 

Link associati