Consiglio delle autonomie locali

Nella seduta del 16 settembre il Consiglio delle autonomie locali (Cal), presieduto da Bruna Sibille, ha espresso parere favorevole a maggioranza, 15 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti, al disegno di legge  "Riordino delle funzioni amministrative conferite alle Province, in attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni montane e fusioni di comuni)". Durante l'acceso  dibattito alla presenza del vicepresidente della Giunta Aldo Reschigna, sono emerse alcune considerazioni da parte dei componenti relative al testo di legge regionale considerato in alcuni punti carente . In particolare gli amministratori lamentano la poca chiarezza sugli aspetti finanziari, che dovranno definire con certezza i trasferimenti delle risorse a Province e  Unione dei Comuni.

Il dibattito è proseguito con una serie di pareri votati favorevolmente quasi tutti in modo unanime.
L'assessore Gianna Pentenero ha illustrato due provvedimenti: il pdl  "Norme per la prevenzione dei danni causati dalla ludopatia e la regolarizzazione del gioco" e il ddl "Prevenzione e contrasto alla diffusione del gioco d'azzardo patologico in Piemonte".
Presentati e votati ma senza alcun dibattito, altri tre disegni di legge relativi a: "Norme di attuazione del divieto di ogni forma di  discriminazione e della parità di trattamento nelle materie di competenza regionale", "Interventi di prevenzione e contrasto della violenza di genere e  per il sostegno alle donne vittime di violenza ed ai loro figli" e "Istituzione del Comune di Campiglia Cervo mediante fusione dei Comuni di Campiglia Cervo, Quintengo e San Paolo Cervo".
In chiusura è emersa da parte dei presenti, l'esigenza di un confronto con il Consiglio regionale per attualizzare la legge che regolamenta il funzionamento dello stesso Consiglio delle autonomie locali.