Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Democrazia digitale

Il Parlamento dell’Andalusia a Siviglia è stato la cornice in cui si è svolta, lunedì 5 e martedì 6 ottobre, la riunione annuale del gruppo di lavoro “eDemocracy” della Calre, la Conferenza delle assemblee legislative regionali europee.
Durante la due giorni, coordinata dal presidente Juan Pablo Duran, si è discusso di come migliorare la Trasparenza e la Partecipazione dei cittadini alla vita delle istituzioni con l’ausilio delle tecnologie digitali.
Diciotto delegazioni di parlamenti regionali da cinque paesi (Italia, Spagna, Portogallo, Austria e Belgio) hanno discusso e approvato un documento finale che verrà presentato alla plenaria della Calre a Milano il 22-23 ottobre prossimi, sotto la presidenza del Consiglio regionale della Lombardia.
Dal documento finale arriva forte la spinta a proseguire sullo sviluppo di informazione e comunicazione per migliorare la partecipazione dei cittadini. Particolare attenzione è stata rivolta al potenziamento del voto elettronico e allo sviluppo di piattaforme digitali per le proposte di legge di iniziative di popolare.
Su proposta del Consiglio regionale del Piemonte, con il sostegno del presidente del Consiglio del Molise Vincenzo Niro, è stato inserito il tema degli Open Data come fattore decisivo per lo sviluppo democratico e come sfida sul processo decisionale.
Sempre su iniziativa del Piemonte, il manifesto internazionale dell'Open Data Charter verrà ricompreso nel piano di lavoro del prossimo anno, insieme a un incontro specifico su open data dove coinvolgere alcune delle migliori realtà a livello internazionale.
In concomitanza con la plenaria della Calre si terrà nel capoluogo lombardo il Forum mondiale delle assemblee legislative regionali con 200 delegati in rappresentanza dei parlamenti regionali europei, americani e asiatici.

gturroni
fmalagnino

 

 

 

Link associati