Nuovo ospedale Asl To5

Ancora un passo avanti verso l’individuazione dell’area dove realizzare il futuro nuovo ospedale unico dell’Asl To5.

Questa mattina il vicepresidente del Consiglio regionale e l’assessore regionale alla Sanità - presenti numerosi consiglieri - hanno ricevuto la delegazione di amministratori comunali che sostengono la candidatura dell’area industriale dismessa dell’ex Stars a Villastellone, per la costruzione del nuovo nosocomio della zona sud di Torino, in sostituzione di quelli di Chieri, Moncalieri e Carmagnola, destinati alla chiusura.

Tanti sono i vantaggi dell’area ex Stars - hanno evidenziato soprattutto i rappresentanti del Comune di Villastellone -  la centralità rispetto all’area di riferimento; la facilità di accesso tramite auto grazie alla localizzazione sulla provinciale 393 Moncalieri-Carmagnola, appena messa in sicurezza; inoltre ai confini con l’area proposte c’è la linea ferroviaria Moncalieri-Carmagnola. Ma soprattutto, sono stati richiamati i principi ambientali ed ecologici che la stessa Regione da diversi anni impone di rispettare, per evitare di andare a compromettere aree verdi e cementificare aree agricole di pregio.

L’assessore alla Sanità, con i tecnici regionali dei settori Edilizia sanitaria, Urbanistica e Trasporti, aveva già esaminato insieme ai sindaci di Moncalieri e di Chieri la possibilità del tratto compreso tra le stazioni ferroviarie di Trofarello e Cambiano come la zona baricentrica più servita sia per il trasporto privato sia per il trasporto pubblico, su gomma e su rotaia.

La raggiungibilità da parte dei professionisti e dell’utenza è certamente il punto che sta maggiormente a cuore - ha ribadito l’assessore - dal momento che sono state ereditate scelte di realizzazione di ospedali nuovi in luoghi periferici del Piemonte che necessitano di strade e collegamenti per poter essere  facilmente accessibili.