Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

La salute e gli stili di vita corretti

"Con l’istituzione degli Stati Generali dello Sport, il Consiglio regionale sta dedicando massima attenzione alla promozione di corretti stili di vita e della prevenzione delle malattie cronico-degenerative che, con l‘invecchiamento della popolazione, sono destinate a giocare un ruolo decisivo nell’organizzazione e nella sostenibilità dei sistemi sanitari nazionali”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, portando i saluti dell’Assemblea subalpina al workshop organizzato dall’Asl di Biella a Palazzo Lascaris, per il progetto europeo Emp-h.

“È dunque con estremo piacere – ha continuato -  che porgo i miei saluti a quanti parteciperanno questa mattina al workshop sul progetto europeo “Empowering-hospital”, letteralmente “Ospedale che rigenera il paziente”. Un progetto che, unendo ricerca e intervento, saprà accompagnare coloro che sono affetti da patologie croniche lungo un percorso di  positivo cambiamento degli stili di vita ed è dunque compito anche delle istituzioni, mettere in atto politiche e azioni coordinate ed efficaci che, grazie anche al supporto della comunità scientifica, si rivelino in grado di portare qualità e aspettative di vita dei pazienti ai migliori livelli possibili".

I primi risultati del progetto europeo Emp-h, sono stati  infatti presentati il 26 ottobre a Palazzo Lascaris, nel corso del workshop di medio termine svoltosi per tutta la giornata. Il coordinatore scientifico del progetto è il dottor Maurizio Bacchi.

Il progetto è volto a ridurre l’incidenza dei fattori di rischio evitabili con una modifica degli stili di vita (alimentazione scorretta, inattività fisica, fumo, alcool). Ma anche a migliorare il benessere e la qualità della propria esistenza, attraverso una correzione dei comportamenti personali, favorendo lo sviluppo  e la diffusione di una cultura orientata alla prevenzione.

Il progetto Emp-h è dunque un progetto di integrazione, in cui le azioni di promozione della salute vengono coordinate in maniera interdisciplinare. La strategia del progetto è inserita all’interno della cornice della Rete degli “Health Promoting Hospitals” (Hph), con una forte enfasi della prevenzione basata sulle evidenze scientifiche.