Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Lavori in Commissione, 6 febbraio

La prima Commissione, presieduta prima da Gianluca Vignale e quindi da Vittorio Barazzotto, nella seduta del 6 febbraio ha svolto l’Audizione dei Consigli di Amministrazione di Scr Piemonte e della Fondazione XX Marzo, in merito allo stato di attuazione della gestione dei fondi finalizzati al post-olimpico.

Per la Fondazione è intervenuto il presidente Valter Marin, che ha sottolineato come Il coinvolgere soggetti privati è un modello che Fondazione ha ricercato anche nell’impiego dei fondi legge 65/2012. Ad oggi, sono stati attratti investimenti da parte dei gestori privati per complessivi 15.085.000 euro, a fronte della disponibilità complessiva confermata e impiegata per gli interventi del primo e secondo stralcio pari a  33.000.000 euro.

La Fondazione ha avviato le attività per la formazione del terzo stralcio sulla base della disponibilità economica comunicata dal Commissario Liquidatore di Agenzia Torino 2006 per il 2016 pari a 10 milioni di Euro, già impiegata su un primo elenco di richieste che hanno completato l’iter approvativo anche con la presentazione al Collegio dei Fondatori Prosecuzione. È stato terminato il ciclo di incontri con i Comuni Olimpici, che ha visto la seguente calendarizzazione: i Comuni di Pinerolo e Torre Pellice in data 14/12/2016; i Comuni di Bardonecchia, Chiomonte, Prali e i Comuni dell’Unione Montana Comuni Olimpici “Via Lattea” in data 17/01/2017; il Comune di Torino in data 03/02/2017. È stato richiesto ai Comuni di formalizzare a stretto giro le istanze di intervento. Fondazione proseguirà le proprie valutazioni nella formazione del terzo stralcio sulla base della disponibilità finanziaria che comunicherà il Commissario Liquidatore di Agenzia Torino 2006 per l’anno 2017.

Per Scr è intervenuto il presidente Luciano Ponzetti, che ha spiegato di aver avviato 24 procedimenti per i quali è stata impegnata la disponibilità finanziari di circa 29 milioni. Le risorse impegnate, ha aggiunto, non possono più essere stralciate e indirizzate su altri tipi di investimento. Su tutti e 24 i procedimenti avviati, Scr ha esperito gare, acquisendo servizi e lavori dagli operatori economici aggiudicatari.

È seguito un articolato dibattito, nel quale i commissari hanno chiesto di specificare alcune informazioni date. Per quanto riguarda il progetto di Club Med, di creare un villaggio a Sansicario, Marin ha ricordato che la conferenza di servizi ha presentato un controprogetto meno impattante dal punto di vista ambientale e che da allora si è in attesa di una risposta da parte dei francesi.