Tour de force per le Commissioni

Super lavoro per le Commissioni in Consiglio regionale del Piemonte. Con una decisione dell’Ufficio di presidenza, infatti, sono state individuate 10 priorità che, tutelando le minoranze, saranno affrontate dalle Commissioni di Palazzo Lascaris nelle prossime settimane: un piccolo tour de force che – come il regolamento prevede – programma in modo nuovo la calendarizzazione dei lavori in Commissione, in maniera più finalizzata, per portare nel più breve tempo possibile i provvedimenti al voto finale dell’Aula, dopo essere stato licenziato dai commissari.

Per questo, il Consiglio sarà convocato soltanto quando i primi provvedimenti avranno ottenuto il via libera da parte delle Commissioni. Nel frattempo, nessun’altra norma sarà discussa in quelle sedi, fatte salve naturalmente le urgenze.

Ecco i provvedimenti che da qui alle prossime settimane verranno discussi in Commissione e quindi andranno in Aula per la votazione finale.

Proposti dalla Giunta regionale

Disegno dl legge 217 “Norme in materia di gestione dei rifiuti e servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani”.

Disegno di legge 193 “Riordine del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficienza”.

Proposta di deliberazione 229 “Direttive e indirizzi strategici assegnati a Finpiemonte”

Proposta di deliberazione relativa al “Regolamento edilizio tipo regionale”.

Proposti dai gruppi di maggioranza

Proposta di legge 232 “Obblighi vaccinali per la frequenza degli asili nido” (Sel).

Proposta di legge 171 Disposizioni per la prevenzione e lotta all’inquinamento luminoso e per il corretto impiego delle risorse energetiche (Pd).

Proposta di legge 227 “Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto ai fenomeni di usura, estorsione e sovraindebitamento” (Pd).

Proposta di legge 137 “Prevenzione delle complicanze, diagnosi, trattamento e riconoscimento della rilevanza dell’endometriosi” (Pd).

Proposti dai gruppi di opposizione

Proposta di legge 211 “Disposizioni concernenti la realizzazione di nuovi edifici destinati all’esercizio di culto” (Msn).

Proposta di legge 82 “Norme sulla tutela ambientale e sulla valutazione del danno sanitario nelle aree del Piemonte ad elevato rischio ambientale” (M5s).