Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Il Consiglio regionale per il giornalismo investigativo

Al Circolo dei Lettori sono state presentate le giornate di premiazione della sesta edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo, alla conferenza stampa ha partecipato il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus.

L’Assemblea di Palazzo Lascaris contribuisce all’organizzazione della manifestazione.

La ricerca della verità non è solo un impegno personale, ma deve diventare una  consapevolezza istituzionale – ha dichiarato il presidente dell’Assemblea -. In quest’ottica, nel corso del mio mandato, ho ritenuto indispensabile lavorare affinché il Consiglio si trasformasse sempre più in un palazzo di vetro, dal punto di vista normativo, contabile e della tracciabilità dei comportamenti, dal dipendente al Presidente. Sono convinto sia compito delle istituzioni attivarsi per implementare la trasparenza e la condivisione delle informazioni in modo tale da mettere i cittadini nelle condizioni di capire quali scelte vengano fatte, secondo quali criteri e con quali risorse. Bisogna imparare a mettersi dall’altra parte e chiedersi: ‘Cosa vorrei fosse approfondito o reso più comprensibile? Cos’è che non so?’. Credo siano gli stessi interrogativi dai quali nascono anche le inchieste giornalistiche, a cui va riconosciuto il merito di essere in grado di creare un rapporto di fiducia con i lettori, rendendoli partecipi di quello che sta accadendo. Per questi motivi ho voluto fortemente che il Consiglio regionale del Piemonte sostenesse il Premio Morrione. Il giornalismo ha ancora molto da raccontare e svelare, forse ancora più di ieri, a dispetto di coloro che lo considerano spacciato per gli effetti della rivoluzione digitale in atto. Al giorno d’oggi c’è forse ancora più urgenza di un giornalismo di qualità e di approfondimento, deciso a fronteggiare il bombardamento quotidiano di dati, news, punti di vista, commenti, interpretazioni, comunicati, semplificazioni, slogan, faziosità, per cercare e trovare quello che, troppo spesso, viene offuscato”.

Il presidente Laus ha garantito la sua presenza alla serata di premiazione di sabato 21 ottobre al Piccolo Regio.

Oltre al presidente dell’Assemblea, hanno partecipato Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte; Eugenio Bernardini, pastore e moderatore della Tavola Valdese; Maurizia Rebola, direttore il Circolo dei Lettori; Stefano Tallia, segretario Associazione Stampa Subalpina; Vincenzo Morgante, direttore TGR; Giovanni Celsi, presidente associazione Amici di Roberto Morrione; Francesco Cavalli, segretario generale ass. Amici di Roberto Morrione. Ha coordinato gli intervanti Gian Mario Gillio, giornalista di Riforma, direttore Agenzia Stampa Nev.

Nel corso della conferenza stampa sono stati proiettati i trailer delle inchieste finaliste.

Il programma comprende tre giornate - giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 ottobre - di workshop incontri e dibattiti sul rapporto tra “fake news e inchiesta investigativa”, con la serata conclusiva sabato 21 ottobre dedicata alla premiazione delle inchieste finaliste della sesta edizione del Premio Roberto Morrione.

 

Link associati