Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Edilizia sanitaria, via libera in Commissione

A maggioranza, nella seduta del 12 febbraio, la Commissione Sanità ha approvato la proposta di deliberazione sul programma d’interventi di edilizia sanitaria della Rete ospedaliera piemontese che passerà - dopo la pausa elettorale - all’esame dell’Aula.

Il documento, presentato per la Giunta regionale dall’assessore alla Sanità, prevede un investimento complessivo che sfiora gli 1,5 miliardi di euro per il Parco della Salute di Torino e di Novara, gli Ospedali unici dell’Asl To5 e del Vco, per completare quelli di Verduno e della Valle Belbo e per potenziare quelli di Fossano, Saluzzo e Savigliano.

Il dibattito si è prolungato per diverse sedute per via di una quarantina di emendamenti presentati dal M5s, che ha criticato la possibile diminuzione dei posti letto e il ricorso al finanziamento tramite partenariato pubblico-privato.

La Commissione ha respinto tutti gli emendamenti del M5s, ne ha approvati all’unanimità quattro della Giunta sull’Ospedale unico dell’Asl Vco, tra cui quello che stabilisce che “la Regione utilizzerà apposito finanziamento di 60 milioni di euro del Fondo per lo Sviluppo e la coesione sociale (Fsc) deliberato dal Cipe” e a maggioranza uno del Pd che stabilisce, tra l'altro, che “l’Ospedale di Savigliano, in qualità di ospedale cardine, venga potenziato attraverso la ristrutturazione di parte delle strutture esistenti e la sostituzione di altre con nuove realizzazioni all’interno del comparto ospedaliero”.