Sì del Cal al Regolamento delle strutture extralberghiere

Il Consiglio delle autonomie locali (Cal) ha espresso all’unanimità parere favorevole alla proposta di Regolamento in merito alle modalità di gestione delle strutture ricettive extralberghiere, chiedendo di tener conto delle considerazioni emerse nel corso dell’incontro.

In particolare è stata evidenziata la necessità sia di uniformare i tempi di adeguamento alle nuove prescrizioni per le strutture ricettive già esistenti. È stato anche chiesto di semplificare la procedura di obblighi di trasmissione dei dati sul movimento dei flussi turistici a tutti i soggetti interessati, utilizzando la piattaforma già adottata per l’invio delle informazioni alle questure.

Il Consiglio ha poi sottolineato l’opportunità di uno snellimento burocratico dei requisiti tecnici delle strutture extralberghiere, per consentire un ampio ed effettivo recupero del patrimonio edilizio piemontese. Prevista anche una mappatura delle strutture extralberghiere e diverse modalità di classificazione, che consentano una migliore distinzione tra sistemi di ospitalità turistica. In questo modo, ad esempio, la “formula bed and breakfast” potrebbe aumentare il numero di camere, trasformando l’attività da familiare a imprenditoriale.

Sono infine stati approfonditi alcuni aspetti sulle norme nazionali in materia igienico-sanitaria che regolano gli adempimenti necessari alla locazione turistica.