Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Ordini del giorno collegati al Bilancio

Collegati al Bilancio di previsione finanziario 2018-2020, l’Assemblea regionale ha discusso 42 atti d’indirizzo e ne ha approvati 24. Di seguito quelli che hanno ottenuto voto favorevole, suddivisi per materia.

Sanità

Visite in struttura e lotta alle zanzare - L’Assemblea ha approvato una mozione per facilitare le visite a minori, anziani e disabili in struttura e un ordine del giorno sulle zanzare del primo firmatario Davide Bono (M5s). La mozione impegna la Giunta regionale ad estendere a tali strutture quanto già previsto in questo Bilancio di previsione per “l’ingresso dei rappresentanti delle associazioni di tutela di familiari e pazienti degli ospiti senza autorizzazioni alcune o avvisi, anche per le strutture residenziali che accolgono minori, anziani e disabili”. L’ordine del giorno, invece, chiede alla Giunta di valutare la possibilità d’incrementare le risorse stanziate ai Comuni per interventi di lotta integrata alle zanzare.

Acquisto parrucche per chemioterapia - Approvati anche una mozione e un ordine del giorno, presentati rispettivamente dalle prime firmatarie Silvana Accossato (Mdp) e Maria Carla Chiapello(Moderati), che impegnano la Giunta a valutare se sussistano le condizioni per rifinanziare il contributo per l’acquisto di parrucche “a favore delle donne, delle bambine e delle adolescenti sottoposte a chemioterapia”. Il primo documento impegna anche la Giunta “ad attivarsi presso la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e presso il Ministero della Salute per favorire il riconoscimento di questo Livello di assistenza nell’ambito dei provvedimenti di riordino della materia attualmente in corso di definizione a livello statale”.

Epatite C -Il Consiglio ha approvato inoltre l’ordine del giorno proposto da Stefania Batzella (Mli) che impegna la Giunta regionale a garantire le risorse per gli indennizzi alle persone contagiate da epatite C a causa di trasfusione con sangue o emoderivati infetti.

 

Assistenza e Politiche sociali

Migranti transfrontalieri in Val Susa - Il Consiglio regionale ha approvato l’ordine del giorno proposto dalla prima firmataria Francesca Frediani (M5s) per impegnare la Giunta a costituire un gruppo di lavoro dedicato alla situazione dei migranti in Val di Susa (To) “con gli operatori socio-sanitari, mediatori culturali e tutti i soggetti interessati per una più appropriata valutazione delle esigenze riscontrate dagli operatori e un miglioramento della gestione della situazione che si è venuta a creare; a individuare, per quanto concerne le proprie competenze, le opportune politiche d’inserimento, soprattutto dei minori, che attualmente varcano il confine con seri rischi per la propria incolumità fisica; a valutare la destinazione di risorse regionali per affrontare le criticità riscontrate nella gestione dei flussi di migranti che interessano l’area al fine di assicurare un efficiente e dovuto supporto socio-sanitario e informativo-legale e ad attuare azioni e politiche di studio nelle sedi opportune, per il reperimento di nuove risorse in ambito europeo e nazionale”.

Barriere architettoniche - Approvati anche due ordini del giorno, presentati rispettivamente dalle prime firmatarie Daniela Ruffino (FI) e Maria Carla Chiapello (Moderati) che chiedono alla Giunta di valutare la possibilità d’investire risorse economiche per dare attuazione alle norme relative all’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, pubblici e privati aperti al pubblico.

Lingua dei segni in Rai - Approvato inoltre il documento della prima firmataria Enrica Baricco (Pd) che chiede ala Giunta di valutare l’avviamento “di una fase di consultazione con la direzione regionale della Rai per la stipula di una convenzione con le associazioni rappresentative per garantire più elevati standard di qualità nel servizio di sottotitolazione ed estendere progressivamente il servizio, provvedendo alla traduzione nella lingua dei segni o alla sottotitolazione delle edizioni integrali del telegiornale, oltre alle edizioni brevi già presenti; prevedere una programmazione accessibile anche ai minori sordi; inserire nella programmazione rubriche, approfondimenti e spazi dedicati alla sordità” e a prevedere “dopo un’eventuale fase di sperimentazione, la messa a sistema della programmazione regionale per le persone sorde, anche mediante lo stanziamento di adeguate risorse”.

 

Lavoro

Lavoratori circensi - L’Assemblea ha approvato l’ordine del giorno presentato dal primo firmatario Valter Ottria (Mdp) che chiede alla Giunta di governare e consentire la transizione degli spettacoli circensi con animali verso gli spettacoli di circo contemporaneo promuovendo - in particolare - tutte le attività di riqualificazione professionale degli addetti impiegati nei circhi con animali, accompagnandoli verso attività lavorative nel circo contemporaneo a altri lavori che non impieghino animali”.

Inquinamento Sacal e aiuti ai disoccupati - Approvati anche due documenti proposti dal M5s: quello del primo firmatario Gian Paolo Andrissi sull’attuazione di un biomonitoraggio umano in prossimità della Sacal Spa di Carisio (Vc) e quello della prima firmataria Francesca Frediani per valutare la possibilità di prevedere una copertura adeguata per l’erogazione di contributi economici come l’indennità di partecipazione negli ambiti di progetti formativi appartenenti all’asse inclusione sociale del Por-Fse 2014-2020, indirizzati a persone disoccupate in condizioni economiche disagiate.

 

Scuola e Trasporti

Sicurezza edifici scolastici e scuolabus - Il Consiglio ha approvato due ordini del giorno presentati da Maria Carla Chiapello (Moderati). Il primo per invitare la Giunta a valutare se sussista la disponibilità di maggiori fondi per interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici inseriti nei piani triennali e annuali predisposti ai sensi della legge 23/96 sull’edilizia scolastica. Il secondo per valutare la possibilità di stanziare maggiori risorse ai Comuni e ai Consorzi di Comuni per l’acquisto di autobus per il trasporto degli alunni della scuola materna e dell’obbligo.

 

Cultura

Valorizzare gli oratori - L’Assemblea ha approvato l’ordine del giorno presentato da Maria Carla Chiapello (Moderati) per chiedere alla Giunta di valutare la possibilità di riconoscere e valorizzare la funzione educativa, formativa, aggregante e sociale svolta dalle Parrocchie, dagli Istituti cattolici e dagli altri enti di culto riconosciuti dallo Stato attraverso le attività di oratorio.

Contributi alla cultura da 500 euro e bandi Pro loco - Approvati anche due ordini del giorno presentati dal primo firmatario Elvio Rostagno (Pd). Il primo prevede – in fase di predisposizione del nuovo Programma pluriennale in materia di promozione dei beni e delle attività culturali e di definizione dei criteri di valutazione delle istanze di contributo – “una specifica linea di finanziamento per attività e iniziative con contributo minimo di 500 euro con una gestione dell’istanza e della rendicontazione semplificata” e a individuare, nell’attuazione dei programmi di finanziamento, “criteri di premialità che consentano di garantire un sostegno stabile e duraturo alle piccole realtà culturali virtuose in grado di cofinanziare i propri progetti, anche con risorse economiche limitate”. Il secondo invita - tra l’altro - la Giunta a rivedere per i prossimi bandi i criteri per la concessione di contributi alle Pro loco affinché “la loro ripartizione non avvenga più in parti uguali, come avvenuto nel 2017, ma tenga conto del differente peso, economico e organizzativo dei progetti promossi dalle Pro loco medesime”.

 

Ambiente

Rilevazione dell’inquinamento e auto elettriche - Il Consiglio regionale ha approvato tre ordini del giorno presentati dal M5s. I primi due, primo firmatario Federico Valetti, invitano la Giunta a valutare la possibilità di destinare risorse per far sì che Arpa Piemonte sviluppi un modello di analisi in grado di misurare o stimare con la stessa precisione del Pm10 il particolato ultrafine e il particolato secondario identificando le fonti emissive e valutandone i possibili impatti sulla salute. Il secondo chiede di valutare la possibilità di reperire risorse per creare un fondo di cofinanziamento a privati e/o a enti pubblici per l’installazione di colonnine di rifornimento ad alta potenza per le auto elettriche sulle principali direttrici stradali e autostradali del Piemonte non ancora coperte da progetti già avviati o in corso di avviamento.

Raccolta differenziata - Il terzo, presentato da Gian Paolo Andrissi, impegna la Giunta a non diminuire le risorse destinate per il Programma triennale di finanziamento 2017-2019 a favore dei Consorzi di bacino, per sostenere progetti che consentano l’incremento della raccolta differenziata e la diminuzione del quantitativo pro capite di rifiuto indifferenziato residuo prodotto e a valutare se ci siano le risorse per prevedere un nuovo Piano per il triennio successivo.

 

Accordi di programma

Forte di Fenestrelle - L’Assemblea regionale ha approvato tre ordini del giorno, presentati rispettivamente dai primi firmatari Elvio Rostagno (Pd), Daniela Ruffino (FI) e Federico Valetti (M5s) per invitare la Giunta regionale a procedere alla sottoscrizione di un nuovo accordo di programma con la Città metropolitana di Torino per completare interventi quali la messa in sicurezza della Ridotta Carlo Alberto e il ripristino della strada di accesso al Forte di Fenestrelle (To), già inseriti nell’accordo di programma siglato nel 2008 e scaduto nel 2016.

Terme di Acqui - Approvato anche l’ordine del giorno presentato dal consigliere Gian Luca Vignale (Mns) per la definizione di un accordo di programma tra Regione, Provincia di Alessandria e Comune di Acqui Terme per il rilancio del settore termale acquese.