Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Piattaforma online per i problemi con le compagnie telefoniche

Novità in arrivo per i cittadini che hanno problemi con le compagnie telefoniche.
Dal 23 luglio 2018 entrerà in vigore il nuovo Regolamento sulle "procedure di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche" e, soprattutto, entrerà in funzione la nuova piattaforma telematica di gestione delle procedure “ConciliaWeb", che semplificherà la procedura di presentazione delle istanze e non richiederà la presenza fisica degli utenti nelle sedi di conciliazione.
Il nuovo servizio è stato presentato giovedì 19 luglio a Palazzo Lascaris.

“ConciliaWeb è un progetto importante e utile che consente di avvicinare ulteriormente i cittadini all’istituzione regionale. Il servizio di conciliazione telefonica del Corecom in questi anni ha ottenuto risultati lusinghieri, e ora si realizza un salto di qualità: grazie alla nuova piattaforma il Consiglio regionale si conferma sempre più amico dei cittadini e attento alla tutela dei loro diritti”, spiega il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti.

Il nuovo regolamento prevede che le istanze siano presentate unicamente attraverso la piattaforma ConciliaWeb, accedendo, a partire dal 23 luglio 2018, alla pagina web http://conciliaweb.agcom.it.
Da questa data, dunque, non sarà più possibile inviarle tramite e-mail, PEC, fax, posta raccomandata oppure consegnarle a mano.
Tutte le istanze presentate entro il 22 luglio 2018 continueranno a seguire l’iter previsto dal precedente regolamento.

“Prosegue con successo l’attività di conciliazione delle controversie tra cittadini e operatori di comunicazione elettroniche”, sottolinea il presidente del Corecom, Alessandro De Cillis. “Così come specificato dal presidente Agcom Marcello Cardani, i Corecom, con cui Agcom ha sottoscritto lo scorso anno il nuovo Accordo Quadro, hanno contribuito alla risoluzione di circa l’83% delle controversie, riconoscendo rimborsi a favore di famiglie e imprese superiori ai 40 milioni di euro. Le principali cause di contenzioso hanno riguardato processi di migrazione, errate fatturazioni e attivazione di servizi non richiesti. Nell’ultimo triennio i volumi di attività hanno superato le 110.000 pratiche tra istanze di conciliazioni, definizioni e provvedimenti cautelari evasi. L’introduzione di Conciliaweb, offrirà agli utenti italiani la possibilità di poter accedere ai servizi in via totalmente informatizzata, offrendo una prima fase del tentativo di conciliazione per la quale non sarà richiesta la presenza contestuale di utente, gestore e funzionario Corecom.
Un notevole passo avanti nella direzione dell’informatizzazione della Pubblica Amministrazione, uniformando le procedure di gestione a livello nazionale.
I Corecom resteranno comunque il punto di riferimento per l’utenza debole che richieda l’ausilio di un funzionario per la presentazione della richiesta di conciliazione”.

Nell’anno 2017 presso il Corecom Piemonte sono state aperte 6.340 posizioni di contenzioso nei confronti dei gestori, raggiungendo il risultato positivo di accordo pari al 82,56%. Il numero di contenziosi è cresciuto costantemente dal 2004 (120 posizioni) al 2017.
La percentuale di contenziosi risolti ha consentito di restituire agli utenti piemontesi una somma complessiva di 1.722.172 euro in conciliazione e 504.819 euro in definizione, per un totale di quasi 2.227.000 euro.

Alla presentazione hanno partecipato anche Gianluca Martino Nargiso, vicepresidente Corecom Piemonte e Vittorio Del Monte, componente Corecom Piemonte.

Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi agli uffici del Corecom Piemonte.
tel. 011/575.7131
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

fmalagnino