Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Cambiano decine di norme regionali

Decine di norme regionali modificate e adeguate all’evoluzione del sistema giuridico. Senza introdurre nuove spese per il bilancio, il testo approvato a maggioranza (25 sì, 3 no 10 non votanti e un astenuto) oggi in Consiglio regionale dell’Omnibus, che si compone di oltre centodieci articoli, interviene su numerose materie fra cui: competitività, trasporti, agricoltura, sanità, lotta alle ludopatie, istruzione e diritto allo studio, politiche del lavoro, edilizia sociale, turismo, sport, cultura, commercio, polizia locale, energia, attività estrattive, personale, ambiente, vincolo idrogeologico, demanio idrico, governo del territorio e del paesaggio, politiche forestali e attività venatoria.

L’obiettivo, come detto, è attualizzare le disposizioni regionali e renderle coerenti con le norme nazionali di settore tenendo conto di ulteriori esigenze sopravvenute. 

Il testo finale è anche il risultato di diversi emendamenti approvati, tra i circa trecento presentati da tutti i gruppi consiliari, distribuiti tra le varie materie del provvedimento.

 

Pet therapy

Tra gli emendamenti proposti dal gruppo M5s ne sono stati accolti alcuni con diverse disposizioni per promuovere la pet therapy modificando la legge regionale 11/2010, “Norme in materia di pet therapy - terapia assistita con animali e attività assistita con animali”. Tra le varie modifiche si rivedono la composizione e le attività della Commissione per la terapia e l'attività assistite con animali presso l’assessorato.

 

Trasporto funebre

Approvato l’emendamento che contiene una proposta del gruppo Pd (Angela Motta e Daniele Valle) per semplificare le procedure di trasporto delle salme negli obitori per il necessario periodo di osservazione. In pratica per il trasporto è necessaria e sufficiente la certificazione dell’autorità sanitaria competente.

 

Sulle sale da gioco

Rimodulata la legge 9 del 2016 per il contrasto del gioco d’azzardo patologico: la Regione concede una tempistica adeguata agli esercenti di slot machine e ai titolari di sale gioco o di licenza per l’esercizio delle scommesse, che si trovino a non rispettare le distanze dai luoghi sensibili (chiese, scuole, banche, ospedali) per fatti successivi all’approvazione della legge 9/2016. Viene previsto, quindi, un tempo di quattro anni per gli esercenti di slot machine e di otto anni per i titolari di sale gioco o di licenza per l’esercizio delle scommesse, a partire da quando il fatto si è verificato, per rimettersi in regola.

 

Finanziamento alle testate online

Con un emendamento presentato dall’assessore Giuseppina De Santis, anche in base alle proposte delle opposizioni, pure le testate online vengono inserite nella legge del 2008 di interventi a sostegno dell’informazione e dell’editoria. Tra i requisiti per accedere ai finanziamenti: devono avere la sede della redazione in Piemonte, essere registrate da almeno 2 anni al Tribunale e avere una media di visualizzazioni non inferiore al milione l’anno certificabile.

 

Al Difensore civico la funzione di Garante per la salute

Il Difensore civico avrà anche funzioni di controllo sulle strutture sanitarie e sulla tutela della dignità dei pazienti. È quanto previsto con due emendamenti del gruppo Pd a prima firma di Andrea Appiano e Daniele Valle, sottoscritti  anche da Leu. Il primo, come previsto dalla legge statale 24/2017, affida al Difensore civico la funzione di “Garante per il diritto alla salute”, attribuendogli anche facoltà di controllo sulla funzionalità, l’organizzazione e l’efficienza delle strutture e sanitarie. In particolare può intervenire per tutelare i diritti, le aspettative o gli interessi legittimi in materia sanitaria o sociosanitaria qualora un atto dell’Amministrazione neghi o limiti la fruibilità delle prestazioni. Il secondo emendamento stabilisce la facoltà di visitare le strutture sanitarie pubbliche e private convenzionate per vigilare su eventuali violazioni della dignità delle persone ricoverate.

 

Sicurezza sul lavoro

Con un emendamento del gruppo Leu, intervenendo sulla legge 34 del 2008 per la promozione dell'occupazione di qualità, della sicurezza e regolarità del lavoro, si vieta di retribuire a cottimo le prestazioni dei lavoratori che svolgono, anche attraverso piattaforme digitali, il servizio di consegna a domicilio.

 

Sostegno delle professioni intellettuali e ordinistiche

Un emendamento del Pd, allo scopo di contrastare l’evasione fiscale, contempla che nell’ambito delle attività espletate per conto di committenti privati, le istanze siano sempre corredate anche dalle lettere di affidamento dell’incarico sottoscritte dal committente e dalla documentazione del pagamento delle relative spettanze e quindi che la pubblica amministrazione possa acquisire direttamente dal professionista l’autocertificazione del pagamento da parte del committente.

 

Da segnalare anche disposizioni per promuovere l’inserimento occupazionale delle persone svantaggiate e dei soggetti con disabilità, attraverso convenzioni quadro. È stata anche rimodulata la legge del 2009 sulle piste da sci, con particolare riferimento alla disciplina delle attività di volo in zone di montagna e precisando anche meglio le norme di comportamento a carico degli sciatori. Si è ampliata la validità del tesserino da hobbista con la possibilità di partecipare fino a 18 mercatini l’anno. Nel campo dell’energia è stata prevista la possibilità di articolare il Piano energetico ambientale in piani stralcio su temi specifici di particolare strategicità. In tema di attività estrattive si è intervenuti sulla durata delle autorizzazioni per consentire al marmo estratto nel giacimento di Candoglia (Vco) è utilizzato da sei secoli dalla Veneranda fabbrica del Duomo di Milano un respiro temporale maggiore di 15 anni di quanto normalmente previsto dalla legge 23/2016 sulle cave. In materia di cultura si è modificata la legge 17 del 2005 per promuovere la realizzazione di nuove sale cinematografiche mediante il riutilizzo di immobili esistenti. Nel campo del turismo viene posto in capo alla Dmo Turismo Piemonte la predisposizione e la realizzazione di attività utili allo sviluppo del turismo congressuale. Nel campo del turismo sostenibile e accessibile, modificando la legge 18/1999, si prevede l’attivazione di fondi di garanzia

ed altri strumenti per promuovere il crowdfunding (micro finanziamento collettivo). In tema di trasporto vengono inserite le associazioni dei disabili, modificando la legge 1/2000, tra i soggetti che la Giunta regionale deve sentire al fine di definire le politiche tariffarie nel trasporto pubblico locale. La normativa regionale viene anche adeguata a quanto disposto dal Testo unico in materia forestale, per esempio, nella disciplina che tutela gli alberi monumentali, con l’adeguamento dell’albo regionale a quello nazionale. Viene anche modificata la legge 24/1996 sul sostegno finanziario ai comuni per l’adeguamento obbligatorio agli strumenti urbanistici e la legge 14/2008 per rendere lo strumento idoneo a venire incontro alle difficoltà economiche anche dei comuni sopra i 5mila abitanti. In materia di edilizia sociale sui requisiti riguardanti la proprietà di alloggi, si consente la valutazione anche di proprietà in paesi esteri. In materia di sanità si amplia la possibilità ai medici di accesso alle procedure di assegnazione degli incarichi convenzionali a tempo indeterminato destinate al servizio del 118. La Giunta regionale ha infine previsto alcuni correttivi necessari a soddisfare le osservazioni governative  in merito alla legge regionale 5 del 2018 sulla caccia per evitare una eventuale impugnazione del Governo.

 

Link associati