Il ponte sul Ticino a Oleggio (No) non è opera strategica

“Al termine dell’esame della segnalazioni raccolte dal ministero delle Infrastrutture tra Province, Città Metropolitane, Anas con il supporto delle Regioni, il nuovo ponte sul Ticino nel comune di Oleggio (No) non risulta assegnatario di risorse perché fuori dalla graduatoria del Decreto Ponti”.

È questa la risposta fornita dal vice presidente Fabio Carosso all’interrogazione del consigliere Domenico Rossi (Pd) che chiedeva alla Giunta chiarimenti sull’iter della realizzazione del nuovo ponte che collega la provincia di Novara a quella di Varese.

“L’obiettivo di quest’opera - ha aggiunto Carosso - è quello di risolvere un’importante criticità sul collegamento interregionale con l’aeroporto di Malpensa. La Provincia di Novara ha elaborato il progetto definitivo del nuovo ponte lungo la strada provinciale 527 della Malpensa. Nel Piano investimenti regionale era previsto l’intervento di adeguamento della strada provinciale fino al ponte, ma tale intervento non è stato finalizzato per mancanza di risorse.
Il costo della realizzazione è cambiato molto nel tempo: nel 2006 era stata stipulata apposita convenzione tra Provincia di Novara e Regione, quest’ultima finanziatrice di tutte le spese tecniche relative all’intervento stimate in circa due milioni di euro, totalmente liquidate. Tale convenzione prevedeva inizialmente un costo complessivo per la realizzazione del ponte pari a 13 milioni di euro e nel 2007, con la redazione e approvazione del progetto preliminare, i costi hanno raggiunto un importo pari a 24,7 milioni. Il progetto definitivo è stato sottoposto alla fase di valutazione di impatto ambientale dalla Provincia di Novara e ha avuto esito negativo a causa del parere negativo della Regione Lombardia”.

Nel corso delle interrogazioni e interpellanze è stata fornita risposta all’atto ispettivo del consigliere Diego Sarno (Pd) sulla circonvallazione di Carmagnola (To) se ritenuta ancora una priorità.