Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

L’Osservatorio usura sugli arresti a Settimo

 “La notizia di stamattina, della brillante operazione dei Carabinieri che ha portato alla scoperta di una organizzazione di usurai, ha evidenziato ancora una volta il terribile connubio tra usura, droga e criminalità organizzata”. Questo il commento dei componenti dell’Udp delegati all’Osservatorio sul fenomeno dell’Usura presso il Consiglio regionale, sui 17 arresti effettuati nella zona di Settimo alle porte di Torino.

“Le indagini sono partite dal suicidio di un imprenditore vittima degli usurai: la situazione più terribile che l’Osservatorio, con i suoi vari strumenti, vuole combattere con grande determinazione. Si deve, quindi, sottolineare – proseguono i delegati all’Osservatorio - l’importanza della denuncia. Una denuncia che deve avvenire subito, prima che sia troppo tardi.
La mafia tenta di sfruttare la crisi dovuta al Coronavirus, cercando di sostituirsi allo Stato con l'illusione di 'soldi facili', per aumentare il proprio consenso tra i cittadini. Ben presto, però, l'imprenditore, che per non fallire si è rivolto all'usura, si accorge di aver messo 'a garanzia' la propria vita. L’obiettivo dell'usuraio non è solo arricchirsi, ma soffocare la vittima fino a strozzarla, rilevandone anche l'attività commerciale, per poi riciclare denaro.
Mai come adesso, Stato e Istituzioni devono impegnarsi nel monitorare la situazione tanto quanto i cittadini devono riuscire a trovare il coraggio di denunciare. Un sentito ringraziamento va all’arma dei Carabinieri: dietro alle uniformi ci sono uomini e donne, in prima linea con le loro vite.”

Link associati