Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Ristori alle Rsa, prosegue il voto in Commissione

È proseguito questa mattina in Commissione Sanità, presieduta da Alessandro Stecco, l’esame del Disegno di legge 128 su “Misure urgenti per la continuità delle prestazioni residenziali di carattere sanitario, socio-sanitario e socio-assistenziale per anziani, persone con disabilità, minori, persone affette da tossicodipendenza o da patologie psichiatriche”.

La discussione sul provvedimento, presentato per la Giunta regionale dall’assessore al Welfare Chiara Caucino, è arrivata all’approvazione, a maggioranza, dell’articolo 3 sui 13 complessivi. Per il momento restano ancora 11 emendamenti da discutere.

Respinti gli emendamenti proposti dal Pd, prima firmataria Monica Canalis, agli articoli 2 e 3, per dettagliare i criteri di rimborso per le maggiori spese sostenute dalle Rsa (articolo 2) e per allargare l’importo delle integrazioni giornaliere riconosciuto alle strutture residenziali per anziani – pari a euro 2.65 – anche alle strutture residenziali per persone disabili, per persone affette da patologie psichiatriche e per minori (articolo 3). Tali questioni verranno riproposte in Aula.

La discussione sul provvedimento riprenderà nella seduta di Commissione convocata per domattina alle 9.30.