Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Carosso: "Non perderemo i fondi Ue per la tutela del lupo"

“Il progetto Life Wolfalps Eu che ha l’obiettivo di realizzare azioni coordinate per la conservazione a lungo termine della popolazione alpina di lupo, è gestito e finanziato direttamente dalla Commissione europea – ha spiegato il vicepresidente Fabio Carosso – mentre dallo stesso progetto la Regione ha potuto elaborare e trarre importanti dati scientifici. Non ci sono rischi di perdere i finanziamenti”. Il progetto iniziale prevedeva il monitoraggio del lupo a partire dal 2013, con la presenza sul territorio regionale di pochi esemplari ma nel corso del tempo il loro numero è aumentato considerevolmente tanto da essere presente non solo in montagna ma anche in pianura.
Queste le risposte fornite dall’assessore ai Parchi all’interrogazione di Daniele Valle (Pd) che ha chiesto il giudizio della Regione sul progetto Life Wolfalps Eu, nonché come attuare il contemperamento tra la posizione regionale e quella del presidente del Parco Alpi Cozie.
La gestione del problema – secondo Carosso – va rivista e suddivisa in due fasi. La prima è relativa allo studio scientifico del lupo, alle sue abitudini, ai suoi comportamenti e ai censimenti. La seconda riguarda le criticità che può creare nei confronti di imprese e allevatori e a tale scopo è stato istituito un bando per richiedere gli eventuali danni subiti. “Escludo la possibilità di perdere i finanziamenti dovuta all’uscita del Parco Alpi Cozie che verrebbe integrato eventualmente da un altro partner e che vede come soggetto capofila del progetto il Parco delle Alpi Marittime”, ha detto l’assessore.
Nel corso delle interrogazioni e interpellanze è stata fornita risposta agli atti ispettivi di Daniele Valle (Pd) sul programma di riqualificazione urbana del Comune di Nole; da Raffaele Gallo (Pd) sulla situazione economica radio tv locali.