Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Bus con conducente, verso il posticipo dei termini di consegna requisiti

Licenziato a maggioranza in Commissione Trasporti (presidente Mauro Fava) il Disegno di legge 139 “Disposizioni urgenti in materia di trasporti” che posticipa di pochi mesi dopo la fine dell’emergenza sanitaria la scadenza per la consegna dei dati su requisiti e attività delle aziende di trasporto di autobus con conducente, poiché in questo anno e mezzo di pandemia i bus turistici non hanno praticamente lavorato e le aziende si trovano in grave difficoltà.

Relatori del Ddl sono stati nominati i consiglieri: Matteo Gagliasso (Lega) per la maggioranza, Alberto Avetta (Pd), Ivano Martinetti (M5s) e Francesca Frediani (Movimento 4 ottobre) per l’opposizione.  

L’assessore ai Trasporti Marco Gabusi è intervenuto per rispondere alle perplessità dei consiglieri sulle ricadute occupazionali della norma: “Purtroppo ci sarà una minima ricaduta occupazionale sui lavoratori a tempo determinato, ma altrimenti le aziende fallirebbero. Le scadenze potrebbero essere sospese fino a ottobre”. Inoltre l’assessore ha ascoltato le richieste dei consiglieri sul possibile trasporto di merci sui bus diretti verso i comuni montani, chiedendo tempo per un approfondimento.  

Nella discussione sono intervenuti i consiglieri: Francesca Frediani (Movimento 4 ottobre), Ivano Martinetti (M5s), Alberto Avetta (Pd), Sean Sacco (M5s), Carlo Riva Vercellotti (Fi).

Al termine la Commissione – in accordo con l’assessore – ha deciso di approfondire con i tecnici i dati di traffico e i costi delle linee ferroviarie sospese, per arrivare a stilare una graduatoria per una eventuale riattivazione, in attesa di un finanziamento governativo che permetta di effettuare i lavori necessari.

 

 

Foto Pixabay