Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Due petizioni popolari per recuperare linee sospese

Il possibile ripristino di due linee ferroviarie dismesse ha caratterizzato la seduta odierna della Commissione Trasporti (presieduta da Mauro Fava).
Sono stati ascoltati i rappresentanti di gruppi di cittadini che hanno presentato due petizioni popolari per la riapertura della linea ferroviaria Chivasso – Brozolo (sulla linea per Asti) e per la Cuneo – Limone Piemonte – Breil-surRoya.

Elio Signoroni, rappresentate del circolo “La nostra collina”, ha illustrato ai consiglieri le ragioni dei 1.100 cittadini e sindaci di 10 Comuni che chiedono la riapertura al traffico ferroviario inizialmente sulla linea Chivasso - Brozolo, in vista del proseguimento per Asti. “La ferrovia rappresenta un importante mezzo di collegamento tra i nostri territori collinari – ha detto Signorone – chiediamo che i binari e gli edifici delle vecchie stazioni vengano utilizzati almeno per le corse dei treni storici. La Fondazione Fs sta già provvedendo alla pulizia dei binari e la stazione di Lauriano potrebbe diventare il punto base per le iniziative di promozione turistica”.

Oltre all’interesse turistico, la seconda petizione popolare presentata oggi in Commissione si occupa anche delle esigenze dei lavoratori transfrontalieri. Wanda Giordanengo, in rappresentanza di 40 lavoratori transfrontalieri che hanno raccolto mille firme in 15 giorni, ha spiegato ai consiglieri la situazione in cui si trova la zona di Limone Piemonte dopo la devastante tempesta Alex dell’ottobre 2020. “La situazione dei collegamenti con le valli francesi è molto difficile. Ci sono soltanto due treni al giorno, per noi che lavoriamo oltreconfine con turni di lavoro incompatibili con gli attuali orari ferroviari spesso la difficoltà degli spostamenti ci costringe a fermarci sul posto di lavoro senza poter tornare a casa per due o tre giorni. Chiediamo treni supplementari che ci colleghino con la Val Roya”.

Il presidente della Commissione Trasporti Mauro Fava ha sottolineato: “Le linee sospese sono 10 in tutto il Piemonte, abbiamo già ricevuto diverse richieste di audizione da comitati di cittadini e Comuni, li ascolteremo tutti e poi presenteremo all’assessorato una mappa delle possibili linee ferroviarie da riattivare”.

Sono intervenuti per chiarimenti i consiglieri: Marco Grimaldi (Leu), Gianluca Gavazza (Lega), Ivano Martinetti (M5s), Alberto Avetta (Pd), Sean Sacco (M5s), Matteo Gagliasso (Lega).

 

Nella foto: linea Chivasso-Asti (wikimedia commons)