Cure domiciliari, numeri in calo a causa della pandemia

“I numeri degli interventi di assistenza domiciliare programmata (adp) in possesso all’Asl Città di Torino mostrano effettivamente un calo nel biennio 2019/2020 dovuto alla pandemia: le adp attive nel corso del 2019 sono state 6.594 mentre nel 2020 se ne sono registrate 5.517. Le verifiche successive, riferite al primo semestre del 2021, annotano 3.289 casi e non sembrano quindi indicare un’ulteriore contrazione degli interventi.

L’Asl intende garantire il servizio, riconoscendone l’importanza e l’efficacia: insieme ai medici di medicina generale proseguiremo nell’attività di controllo, monitoraggio e verifica”.

Questa la risposta dell’assessore Vittoria Poggio, in una nota dell’assessore alla Sanità Luigi Icardi, per rispondere all’interrogazione presentata dal consigliere Silvio Magliano (Moderati), dove si chiedevano informazioni sui numeri del servizio, sull’eventuale riduzione degli interventi e su segnalazioni da pazienti in carico, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta.

Durante la seduta è stata fornita risposta all’interrogazione della consigliera Francesca Frediani (M4o) che ha chiesto per quale motivo il Garante per i diritti degli animali della Regione non sia stato coinvolto a sufficienza nelle discussione su tematiche di sua competenza e se la Giunta intenda stabilire una modalità di collaborazione e interazione continuativa con tale organismo.