Diritto allo studio: garantite le borse universitarie

La prima Commissione, presieduta da Carlo Riva Vercellotti, ha approvato all’unanimità in sede legislativa l’incremento di risorse per le borse di studio universitarie. Lo stanziamento approvato ieri in Consiglio regionale, di 2.6 milioni, è stato incrementato di 4,4 milioni, in modo da raggiungere la quota di 7 milioni necessaria per coprire interamente la graduatoria degli studenti aventi diritto al sussidio.

Secondo i dati forniti in Commissione da Marco Grimaldi (Luv), gli studenti che usufruiranno del sussidio saranno 15493. L’assessore al bilancio Andrea Tronzano ha spiegato che nel giro di una decina di giorni le risorse dovrebbero essere impegnate, in modo da permettere a Edisu di pagare le borse di studio al più presto.

Dai consiglieri dell’opposizione - Diego Sarno (Pd), Sivio Magliano (Moderati), Sarah disabato (M5s) - è venuto l’invito alla Giunta a evitare il prossimo anno di ritrovarsi in “zona Cesarini” e di programmare la gestione delle risorse.

Alberto Preioni (Lega) ha rivendicato per la maggioranza di aver mantenuto anche quest’anno l’impegno assunto dal presidente Alberto Cirio di garantire la borsa di studio a tutti gli aventi diritto.