Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Nel bilancio regionale 42 milioni di euro per la cultura

La Regione prevede lo stanziamento di 42 milioni di euro per la cultura nel 2022. In Sesta commissione, presieduta da Paolo Bongioanni, l’assessore Vittoria Poggio ha illustrato le voci che riguardano la materia in occasione dell’esame del Bilancio di previsione 2022-2024: “Una discussione che anticipa di poche settimane la presentazione al Consiglio regionale del primo Programma triennale della Cultura - ha detto - che ha un legame diretto con la destinazione delle risorse e che, grazie alla possibilità di finanziare gli interventi su base pluriennale, consente di programmare le attività culturali sul medio periodo, come più volte rivendicato dalle organizzazioni del territorio”.

L’assessore ha precisato che “il periodo ancora particolare che stiamo vivendo richiederà qualche sacrificio, ma l’impostazione del bilancio ha voluto salvaguardare il comparto nella sua interezza e mantenere il più possibile attive le misure ordinarie di contribuzione, cioè i bandi e il sostegno agli enti partecipati, le cui quote ammontano per il 2022 a 25,7 milioni”.

Per quanto riguarda il percorso per la riapertura del Museo Regionale di Scienze Naturali, l’assessore ha precisato che l’attività di recupero dell’edificio prosegue nell’ambito di una progettazione organica e complessiva sul medio periodo. Uno stanziamento di 5,5 milioni con fondi del Piano Sviluppo e Coesione è stato previsto per la realizzazione delle opere di recupero e messa in sicurezza di altre aree dell’edificio.

Poggio ha anche illustrato le altre novità relative al comparto, che riguardano i fondi del Pnrr a regia regionale: 20 milioni di euro nell’ambito del Piano nazionale per migliorare l’attrattività dei borghi e 45,5 milioni per la protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale.

Sono intervenuti per porre domande i consiglieri Diego Sarno (Pd), Silvio Magliano (Moderati) e Marco Grimaldi (Luv).